Vita di qualità


Un territorio si distingue per la vita di tutti i giorni. Spostarsi, abitare, divertirsi: insomma, vivere. L’attrattiva del nostro Cantone non può esser mai data per acquisita, anzi. Occorre agire immediatamente per correggere alcuni sviluppi territoriali ostaggi di una crescita affaristica e a corta gittata. Il risultato è davanti agli occhi: mobilità paralizzata e grave erosione del territorio. Va invece difesa una crescita che sia sinonimo fedele di sostenibilità, vivibilità e di cultura del dopodomani. I centri urbani devono tornare ad essere economicamente accessibili alle nuove generazioni che vogliono abitarci. Una nuova cultura del vivere cittadino passa anche da una nuova mentalità che promuove realmente il trasporto pubblico (potenziandolo) e investe nel verde urbano, nei parchi, e nella multifunzionalità dei propri quartieri. Quartieri e centri devono però essere una fiamma accesa in termini di dinamismo, libertà d’iniziativa e crescita culturale.

 

La proposta di GLRT investe quindi sulla mobilità, sulla facilitazione agli alloggi per giovani, sulla qualità degli spazi urbani, sul dinamismo di esercizi pubblici ed eventi.

 

Più alloggi accessibili per giovani al primo impiego, giovani coppie e studenti. Più alloggi funzionali e a prezzi contenuti, vicino a parchi e ben collegati:

  • Bonus edilizi/vincoli pianificatori;

  • Meno burocrazia nella procedura edilizia;

  • Rivalutazione di stabili abbandonati (esempio: spazio 1929).

 

Spazi urbani più verdi, vivibili e belli, dove poter leggere un libro, fare jogging o passeggiare con gli amici:

  • Utilizzare gli introiti derivanti dalla nuova tassa sulla compensazione dei vantaggi pianificatori;

  • Forme di verde innovative (esempio: giardini verticali);

  • Zone 30 generalizzate;

  • Legge cantonale sul littering: NO a “culo chi legge”, SÌ alla street art;

  • Zone per grigliare (esempio: Zurigo e Losanna);

  • Coinvolgimento della popolazione nella manutenzione di spazi pubblici (volontariato, integrazione dei richiedenti l’asilo e delle persone in assistenza).

 

Più offerta per svago, cultura e commerci:

  • Estendere orari di esercizi pubblici, luoghi di cultura e negozi;

  • Regole meno rigide per manifestazioni di interesse generale.

 

Soluzioni intelligenti al problema della mobilità:

  • Nuovi Park and Ride (anche in Italia, se necessario);

  • Più piste ciclabili e più bike sharing (incluse bici elettriche);

  • Adeguato servizio di trasporto pubblico per zone commerciali e industriali;

  • Favorire il telelavoro;

  • Potenziare il trasporto pubblico (copertura territoriale, frequenza serale e notturna).