Basta aumenti delle tasse di circolazione


I Giovani PLR e UDC invitano i cittadini a firmare il referendum


Basta aumenti delle tasse di circolazione” – I Giovani liberali radicali e i Giovani UDC hanno unito le proprie forze per lanciare il referendum contro l’aumento dell’imposta di circolazione che ritengono ingiustificato. Non si è contro una mobilità sostenibile, ma non finanziata da tasse insostenibili.

Tre sono i punti che hanno spinto i giovani a lanciare questo referendum per impedire l’ennesimo aumento di tasse che graverebbe sulle spalle di tutti i cittadini, e in particolare sulle fasce meno abbienti della popolazione.

NO all’ennesimo aumento delle tasse di circolazione

Il supplemento applicato all’imposta di circolazione per finanziare il credito quadro di 16 milioni per attuare provvedimenti a favore della mobilità sostenibile non è la miglior scelta che si possa prendere nell’attuale contesto economico del Cantone Ticino. Questo poiché l’attuale tassa di circolazione è già tra le più care in Svizzera: a titolo di paragone i nostri cugini grigionesi pagano mediamente il 30-40% in meno.

SÌ ai risparmi nella spesa pubblica

I GLRT e i GUDC sostengono che se il Governo, e in particolare il Dipartimento del Territorio, ritengono prioritario portare avanti questo tipo di politiche legate alla mobilità sostenibile, dovrebbero reperire le risorse altrove, soprattutto all’interno dell’amministrazione pubblica tramite delle misure di risparmio. La politica si deve dare delle priorità e deve smetterla di applicare il principio “del tassa e spendi”.

SÌ ad altri sistemi per finanziare la mobilità sostenibile

I Giovani PLR e i Giovani UDC non sono contrari a valutare nuovi sistemi di finanziamento applicabili anche ai non residenti che transitano sul nostro territorio, come già applicato in altre realtà.


Per queste ragioni i Giovani PLR e i Giovani UDC ritengono importante che i cittadini possano esprimere la propria opinione.